Ti trovi qui:Home>Ritualia>MURA POLIGONALI: quando l'uomo coglieva le stelle
A+ A A-

MURA POLIGONALI: quando l'uomo coglieva le stelle

 

Capita, ripescando un vecchio libro, di leggervi cose che, in precedenza, erano sfuggite perché non riconosciute oppure non comprese. Ci si torna su a volte dopo anni e a quel punto, con un poco di esperienza cristallizzata in più, si scorgono, nelle stesse parole lette molto tempo prima, nuovi e inattesi discorsi.

Il più intrigante, accurato, poetico e controverso lavoro mai fatto sulla cultura ancestrale del popolo Dogon è, ad oggi, senza dubbio quello che l'antropologo francese Marcel Griaule raccolse nel libro “Dio d'Acqua”. Protagonista è un vecchio cacciatore cieco di nome Ogotemmêli il quale, per ricambiarlo di un non del tutto chiaro favore, comincia a raccontare all'antropologo l'essenza delle tradizioni Dogon. Durante i ripetuti colloqui il saggio letteralmente “scompone il sistema del mondo”, spiegando tecnicamente e con raffinatezza impareggiabile le forze e i ritmi del divenire fin dall'inizio dei tempi.

 

 

 

Prima però se ne esce con questa strana affermazione: “È vero che un tempo le donne staccavano le stelle per darle ai loro bambini. Essi le bucavano con un fuso e facevano girare queste trottole di fuoco per mostrarsi tra loro come funzionava il mondo. Ma non era che un gioco”.

Griaule-et-Ogotemmeli

Insomma, mostra come un dato di fatto che l'uomo antico conosceva l'Universo, in tutti i suoi aspetti, con precisione tale che per le donne (con un pizzico di maschilismo) spiegarlo cogliendo le stelle dal cielo per farne fare trottole ai bambini, non era che un gioco!

 

Che gli uomini antichi avessero grandi conoscenze, più grandi di quanto immaginiamo, è un pensiero quasi ovvio per chiunque osservi le grandi strutture del passato. Qualche buontempone, imbattendosi nelle parole di Ogotemmêli, potrebbe addirittura inventarsi che gli antichi conoscessero l'energia nucleare. L'aforisma riportato dal cacciatore, come del resto tutta la cosmogonia dei Dogon, è infatti molto antico, essendo il retaggio di un popolo precedente, i Tellem, che abitavano le stesse falesie già nel XI secolo. In esso le stelle vengono definite “trottole di fuoco”...e come facevano a sapere, a quel tempo, che una stella è in effetti materia ad altissime temperature che gira su stessa?

ogotemmeli

Ma, se si lasciano le burle ai burloni e le facezie ai facinorosi, ci si accorge che Ogotemmeli, più semplicemente, vuol chiarire che tutte le conoscenze di cui si accinge a parlare vengono dal tempo in cui l'uomo sapeva spiegare la natura con la natura, il cielo con le stelle e la Terra con la terra. Era il tempo in cui l'uomo costruiva templi perché sapeva parlare con gli dei. Poi avrebbe cominciato a costruirli perché gli dei non lo ascoltavano più. O, meglio, perché con gli dei non ci sapeva più parlare...

Ci si è mai chiesti veramente perché i templi e i luoghi sacri più antichi avevano mura fatte di pietre “poligonali”, apparentemente irregolari ma successivamente, in epoche più recenti l'uomo cominciò a costruirle con pietre accuratamente lisce e squadrate? E soprattutto ci si è mai chiesti da dove gli era venuta fuori quell'idea? Forse, guardando la natura...

SacsGob

Un Incas di Cuzco per costruire Sacsayhuaman e prima ancora un saggio boliviano per innalzare Tiahuanaco o un cacciatore anatolico per erigere Gobelki Tepe, avrebbero prima di tutto pensato che il luogo sacro, come ogni luogo e cosa in natura, aveva bisogno di un contenitore, di qualcosa che lo proteggesse. Si sarebbero guardati intorno e avrebbero osservato la “pelle” della terra, notando che nelle stagioni secche, quando il terreno inaridisce, si spacca creando delle forme irregolari e caratteristiche, ma non scompare, perché il calore della terra può uscire liberamente attraverso le spaccature.

7562283

Avrebbero anche riconosciuto che il terreno ha la stessa forma anche quando è fertile e verdeggiante e che proprio grazie al suo essere costituito di zolle, quando ci butti i semi, questi possono scendere nel sottosuolo attraverso le fessure dove la resistenza è minore e raggiungere l'acqua, per poi germogliare e tornare in superficie.

aratura-cardamon

E se un altro uomo li avesse chiesto loro come pensavano fosse fatta la “pelle” di un fiore o di un frutto, senza lenti, microscopi e scansioni nucleari, avrebbero risposto che sono fatte nello stesso modo.

epidermidi

E così è la pelle dell'uomo.

pelle

Pensandoci, poi, avrebbero anche raccontato, solo con l'uso della logica della natura, che se la pelle della terra, quella di un frutto e quella dell'uomo si assomigliano, allora un frutto e l'uomo debbono essere fatti di qualcosa che a sua volta ha una pelle. E anche quella pelle deve essere fatta nello stesso modo.

Non solo. Poiché è il sole che nutre la terra sotto di lui e poiché è la terra che nutre il seme che sta sotto di lei, così ogni cosa procede da qualcosa che sta più in alto. E non avrebbero avuto dubbi neppure sul cielo. Non avevano telescopi, parabole e costose macchine spaziali, ma avrebbero risposto che anche il cielo doveva per forza avere una “pelle”, che tale pelle era fatta sempre in quello stesso modo ed era il modello per tutte le altre pelli.

Noi moderni scienziati, dopo che qualcuno l'aveva suggerito nel 1951, siamo riusciti a vedere questa pelle e a scoprire che l'incas, l'anatolico e il boliviano avrebbero avuto ragione, solo nel 1992. Quella pelle si chiama Fascia di Kuiper, è la “pelle” del Sistema Solare. E c'é da scommetterci che prima o poi ci accorgeremo che ha una pelle anche la nostra galassia e l'intero Universo. Non erano forse gli Egizi a dire che le stelle erano appese al ventre (e quindi alla pelle) della divinità del cielo?

fascia-di-kuiper

Così l'incas di Cuzco, il boliviano di Tiahuanaco e l'anatolico di Gobelki Tepe prima di loro, avevano costruito templi rivestiti da una vera e propria “membrana traspirante”, che lasciava uscire le loro parole ed entrare quelle degli dei. Perché con gli dei e con la natura dialogavano e volevano continuare a dialogare sempre meglio.

STRIPLAST

Sfortunatamente i loro discendenti, divenuti incapaci di parlare con le divinità del cielo e non ormai sordi alle loro voci, temendone la collera cominciarono a erigere strutture più adatte a proteggersi dall'esterno, con precisi blocchi squadrati, senza debolezze e sempre più rigidi e resistenti. Ma erano sempre più sordi e ciechi alla voce della natura, che, così, da scienza diventò magia.

condominio

 

 


BIBLIOGRAFIA

 

Marcel Griaule, Dio d'acqua, colloqui con Ogotemmeli, 1948

Hazrat Inayat Khan, In un roseto d'oriente, 1998

Demetrio Iero con Adriana Pesante, Il sapere in esilio, 2000

Fritjof Capra, Il tao della fisica, 1975

Alessio di Benedetto, All'origine fu la vibrazione, 2008

 

Vota questo articolo
(2 Voti)
Francesco Teruggi

Scrittore e giornalista pubblicista. Direttore delle collane "Malachite", "Agata" e "Topazio" presso Giuliano Ladolfi Editore. Autore del saggio divulgativo "Il Graal e La Dea" (2012), del travel book "Deen Thaang - Il viaggiatore" (2014), co-autore del saggio "Mai Vivi Mai Morti" (2015), autore del saggio "La Testa e la Spada. Studi sull'Ordine dei Cavalieri di San Giovanni" (2017). Presidente dell'Associazione Culturale TRIASUNT.

Leggi qui la biografia completa

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento

Puoi commentare liberamente. Ti prego di non inserire commenti offensivi, pena la cancellazione immediata.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

CERCA NEL BLOG

 
IL MIO NUOVO LIBRO!

La Testa e La Spada

Studi su Cavalieri

dell'Ordine

di San Giovanni

TestaSpada 3d 449
Editore: Giuliano Ladolfi
Collana: Malachite
ISBN: 978-88-6644-331-5
Pagine: 128
Uscita: Marzo 2017

 

I MIEI LIBRI

 

Mai Vivi Mai Morti

MaiViviMaiMorti 3d449
Editore: Giuliano Ladolfi
Collana: Agata
ISBN: 978-88-6644-142-7
Pagine: 144
Anno di edizione: 2015

 

Deen Thaang - Il viaggiatore

DTcover449-3d
Editore: Giuliano Ladolfi
Collana: Agata
ISBN: 978-88-6644-142-7
Pagine: 256, 300 immagini a colori
Anno di edizione: 2014
 
 
Il Graal e La Dea
 
GraalDea3Dtransp
Editore: Giuliano Ladolfi
Collana: Malachite
ISBN: 978-88-6644-081-9
Pagine: 256, a colori
Anno di edizione: 2012

 

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

FTQrcode

Inquadra il codice con il cellulare,
clicca e naviga sul mio blog dal tuo
dispositivo mobile!

Se non disponi del lettore vai su
http://www.i-nigma.mobi/
oppure cercalo negli appstore

NEWS DAL MONDO

  • La prima opera d'arte ha 500.000 anni
    Un'incisione ritrovata in Indonesia proverebbe che Homo erectus aveva capacità cognitive molto più complesse di quanto si è ritenuto finora. Una serie di linee incise a zig-zag su una conchiglia potrebbe rivoluzionare le nostre conoscenze su quelle che consideriamo le…
    Scritto Domenica, 28 Dicembre 2014 14:16 Letto 3129 volte
  • Scoperta divinità romana sconosciuta
    Un dio romano sconosciuto è stato recentemente portato alla luce in un santuario nel sud-est della Turchia. Il bassorilievo del I secolo a.C., di un enigmatico dio barbuto che emerge da un fiore o pianta, è stato scoperto presso il…
    Scritto Venerdì, 28 Novembre 2014 07:52 Letto 3140 volte
  • La tomba di un faraone egiziano sconosciuto
      Un team di ricercatori composto da archeologi della University of Pennsylvania e del Ministero Egiziano delle Antichità ha portato alla luce la tomba di un faraone non ancora conosciuto nei pressi della sacra città di Abydos, 300 miglia a…
    Scritto Martedì, 04 Febbraio 2014 17:12 Letto 3770 volte
  • Ritrovata la tomba di Imhotep
     la piramide a gradoni di Saqqara, in Egitto, dove si trova una vasta necropoli, situata a circa 30 km a sud della capitale Il Cairo. Piramide eretta come sepolura del faraone Gioser, della terza dinastia.Il Cairo - L' Egitto continua…
    Scritto Sabato, 29 Giugno 2013 17:09 Letto 4725 volte
  • Forse scoperta la più antica civiltà europea
    Un team di archeologi dell'Accademia Bulgara delle Scienze, ha trovato alcuni elementi di prova che potrebbero confermare il ritrovamento della più antica civiltà d'Europa. La scoperta è stata fatta in un sito nei pressi della città di Pazardzhik, nel sud…
    Scritto Domenica, 23 Dicembre 2012 16:40 Letto 3967 volte

LogoSogitS.O.G.IT Verbania

Siti amici

Ladolfi Editore
Selezione e rarità per contraddistinguere libri di narrativa, storia, traduzione, critica e arte, apprezzati a livello nazionale ed internazionale.

Atelier
Trimestrale di poesia, letteratura e critica

Tre di Croppo
Gli amici della montagna

Marco Posa - Shiatsu a Como
Lo shiatsu è una disciplina evolutiva. Valorizza le risorse vitali di ambedue le persone coinvolte nella pratica, permettendone la migliore espressione secondo le potenzialità, i tempi e le modalità peculiari di ciascuno.

Chiavenna 1853
Le pagine di questo blog raccontano un'esperienza di studio e di lavoro dalla quale poter attingere informazioni e considerazioni storico-culturali, socio-economiche, geografiche ed urbanistiche della città, messe in evidenza dallo sviluppo di un complesso sistema informativo geografico.

KarmaNews
Un magazine per conoscersi e per trovare la via del sé

Solar Terrestrial Data


Created by PA4RM

tagoreDeve essere lo scopo a cui tende tutta intera la nostra vita: in tutti i nostri pensieri e in tutte le nostre azioni dobbiamo avere la coscienza dell'Infinito.

- Tagore -

 

Blog segnalato su

  Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog

Aggregato su aggregablog

img 20bec1108c

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Booktrailers - Promuovi gratis il tuo libro

CIDOT22

LogoItaMist500

LogoEcoRisRid

LuoghiMisteriosi

LogoKiwa

STORIE

  • Come ti concio Is Concias (e non solo)
    Come ti concio Is Concias (e non solo) Crescono esponenzialmente gli atti di vandalismo ai danni dei siti archeologici sardi. I più recenti riguardano soprattutto la preziosa Tomba dei Giganti di Is Concias, nel cagliaritano. [View the story "Come ti concio Is Concias (e non solo)" on Storify]
    Scritto Mercoledì, 25 Settembre 2013 13:40 Letto 4033 volte
  • Stregoneria africana
    Stregoneria africana In Africa la stregoneria è attuale, più di quanto si creda, anche dove sono giunti il "progresso" e la "globalizzazione". Questa è una "carrellata" di servizi televisivi e inchieste sul fenomeno [View the story "Stregoneria moderna in Africa" on Storify]
    Scritto Lunedì, 19 Novembre 2012 13:39 Letto 4895 volte
  • La soglia: varcare la porta stretta
    La soglia: varcare la porta stretta Varcare una soglia è un gesto prezioso. Tutte le culture e tradizioni, antiche e nuove del pianeta si sono soffermate su questo aspetto. Ecco una breve galleria fotografica di soglie da tutto il globo. [View the story "La soglia: varcare la porta stretta" on Storify]
    Scritto Mercoledì, 17 Ottobre 2012 13:38 Letto 3836 volte
  • SATOR - il quadrato magico
    SATOR - il quadrato magico Quanti quadrati magici "Sator Arepo Tenet Opera Rotas" sono stati scoperti? Di quali e quanti tipi? Da dove vengono? Che significato avevano? [View the story "SATOR" on Storify]
    Scritto Martedì, 16 Ottobre 2012 13:34 Letto 4422 volte

Radio Propagations


Solar X-rays:
Status
Geomagnetic field:
Status
D-Region Absorption
Prediction:
Status
Created by PA4RM

bernardoTu troverai più nei boschi che nei libri. Alberi e rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà. Pensi forse che non potresti succhiare miele da una pietra né olio dalla roccia più dura? Non lasciano le montagne gocciolare giù dolcezza? Non sgorgano dai colli latte e miele? Sono talmente tante le cose che potrei raccontarti. Riesco a stento a trattenermi.

- San Bernardo di Chiaravalle, epistola 106 -

 

Archivio articoli

« Settembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Siti consigliati

SACRED TEXTS ARCHIVE
Testi introvabili della tradizione orientale e occidentale

IN QUIETE - il sito di Gianfranco Bertagni
Filosofia, teologia, simbologia, testi della tradizione

IL SITO DEL MISTERO
Notizie, curiosità e ricerche del Cavaliere Vermiglio

MUSICA E SPIRITO
Ricerche sulla musica e sull'anima

ULTIMA FRONTIERA DELLA CONOSCIENZA
Psicologia, archetipi, religioni, mitologia, geobiologia,architettura sacra, archeologia, storia

MARIO ERMINI BURGHINER e i MAZARÖCC
Musica dialettale valligiana in salsa internazionale

ALCHEMICAL EMBLEMS, OCCULT DIAGRAMSAND MEMORY ARTS
Images from Medieval, Renaissance, Early Modern,and Contemporary Esoteric Traditions

LA MELAGRANA
Pagina indipendente di cultura esoterica

GOZZANO METEO
Il meteo del basso cusio in tempo reale

FrancescoTeruggi.com - Copyright © 2012 Francesco Teruggi - Questo sito/blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

Testi, foto, video e ogni altro contenuto sono proprietà esclusiva di Francesco Teruggi, salvo eventuali ed espresse specificazioni di diversa provenienza.